Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.
WebCam cammino
CRTVG

-
- León (RTVCyl.es)
- Burgos (RTVCyl.es)
 
Non sempre le WebCam sono attive e funzionanti. Alcune sono "live" altre hanno tempi di risposta variabili.

Nelle ultime 24 ore sono arrivati a Santiago:
fare Refresh della videata o F5
cammino di Santiago - guida on line
cammino di Santiago - guida on line del cammino francese
<-- direzione di marcia <-- verso Santiago - Guida on-line, edizione 2020 <--- <----- <--------
Tappa n° ...
Guida On-line ultimo aggiornamento 12/06/2021
Scarico Guida
in formato .pdf per stampa, tablet o Smartphone clicca qui: >>>

19
León - San Martín del Camino / km 25,9
(
León - Villar de Mazarife / km 20.6)
<< tappa successiva --------------------------..........----------------------------------------------- tappa precedente >>

L'uscita da Leòn potrebbe creare qualche difficoltà ed è bene avere un punto di riferimento verso i quali puntare per non perdere la via del cammino. Il nostro punto di riferimento è il palazzo San Marco che nel medioevo era un Hospital per i pellegrini ed ora è un lussuoso "parador de turismo" e museo. Partendo dal monastero delle Benedettine, le vie per prendere il cammino potrebbero essere diverse. L'indicazione qui descritta è una delle possibilità di uscità dalla città, ma potremmo benissimo seguirne altre; come ad esempio quella di passare davanti alla cattedrale per riempire gli occhi ancora una volta di quella splendida immagine e proseguire poi fino al San Marco. Quella qui sotto descritta è forse la più breve e diretta.
Usciti dal portone girare subito a sinistra lungo Calle de Escurial. Dopo poche decine di metri all'incrocio girare a destra per calle de los Herreros. Poche decine di metri più avanti la calle si apre su una sorta di piazzetta. Prendiamo la calle de la Rúa che sta proprio in fronte a noi e che percorriamo sempre dritti fino all'imbocco con la Calle Ancha. Entriamo in calle Ancha (di fronte a noi Palazzo "casa Botines") e proseguiamo a sinistra fino ad arrivare alla grande piazza con una fontana al centro. Aggiriamo la piazza in senso antiorario sulla destra e imbocchiamo la quarta strada che incrociamo ovvero la Gran Via de San Marcos che percorriamo sempre dritti e per intero anche oltre plaza de la Inmaculada fino ad arrivare a Plaza San Marco dove di fronte a noi appare lo splendido Palazzo San Marco. Vale la pena soffermarsi un attimo per mirare i ricchi ornamenti "platereschi" della sua facciata. Ci portiamo proprio sotto il palazzo e attraversiamo il ponte Quevedo che sta alla sinistra e che ci immette in Avenida De Quevedo. Si cammina sul lato sinistro della strada fino ad una rotonda e proseguiamo nella stessa direzione oltre la rotonda. Quando la strada affianca i binari del treno, diventa Avenida del Parroco Pablo Diez. Proseguiamo dritti per la Avenida e su di una passerella pedonale verde superiamo i binari della ferrovia; si entra in Trobajo del Camino (percorsi 3,9km). Siamo nella immediada periferia e quindi in mezzo al traffico, a case, palazzi, zone commerciali, industriali ecc. A questo punto la segnaletica del cammino ci aiuta. Più avanti deviamo a sinistra su calle de la Sira San Pedro (o Sampedro), e continuiamo lungo la via Camino de la Cruz, calle de Vargas per riimetterci di nuovo sulla Avenida del Parroco Pablo Diez. Si prosegue lungo questa Avenida che poco prima di entrare in Virgin del Camino, cambia nome e diventa Avenida de Astorga (N-120) e si arriva fino al tempio della Virgin del Camino (percorsi km 7,6). Una chiesa moderna con delle poderose statue bronzee sulla facciata che rappresentano i 12 apostoli con la vergine, opera dello scultore José Maria Subirachs. All'altezza di questo tempio si attraversa la strada e ci si porta quindi sulla sinistra. Si percorre la Calle de la Paz. Dopo quelche centinaio di metri più o meno all'altezza della fuente El Cañín (percorsi km 8,5) bisogna prestare attenzione perchè il percorso si divide nei due itinerari. Ci sono delle indicazioni ma alla data della trascrizione di questa guida non sono molto ben evidenti.

Itinerario A
- verso San Martin del Camino, itinerario classico della via Francese

Alla diramazione di prosegue dritti in parallelo alla strada statale N-120. Per una via di servizio passiamo un tunnel sotto la A-66 (Autovia Ruta de la Plata) e superato il tunnel, poco più avanti incrociamo sulla nostra destra due tralicci di antenne. Si ritorna sulla Statale N-120 e la si percorre parallelamente passando per, Valverde de la Virgin (percorsi 12,2km), San Miguel del Camino (percorsi 13,6km) e Valladangos del Paramo (percorsi 21,3km). Villadangos attorno all'anno 1100, durante la reconquista, fu terra di battaglie sanguinarie. Nella Chiesa dedicata a Santiago troneggia sull'altare maggiore una figura di Santiago in abiti militari e spada in mano. Sulla porte del tempio due rilievi policromi rappresentano la mitica vittoria del Re di Leòn Ramiro I su Abderramán II, nella battaglia di Clavijo (La Rioja), grazie all'aiuto dell'apostolo San Giacomo (Santiago matamoros).
Usciamo dalla cittadina e riprendiamo il cammino ancora parallelamente alla rumorosa N-120 per altri 3,8 km fino ad arrivare a San Martin del Camino.

Itinerario B (mi sento di consigliare) - verso Villar de Mazarife, itinerario alternativo evita il rumore della strada e l'asfalto, passando per i territori inospitali e improduttivi, ma nello stesso tempo affascinanti e solitari della "landa de Leonés".

Al famoso bivio descritto sopra, prendere il tracciato a SINISTRA. Si prosegue lungo un pista in terra battuta fino ad incrociare poco più avanti le grandi opere stradali della LE-20 Autopista Leòn- Astorga e subito dopo la A-66 Autovia Ruta de la Plata. Superate le autostrade si trovano alcune fattorie del pueblo de Fresno del Camino. Si continua a camminare sulla strada asfaltata fino ad Oncina de la Valdocina (5,1 km dal bivio). Da qui il cammino entra in un territorio piatto e brullo, ma per molti aspetti affascinate e sicuramente lontano dai rumori del percorso classico indicato con "A". Usciamo dal paesino di Oncina de la Valdoncina ed inizia un bel percorso su strada sterrata. 100 metri dopo questo inizio prestare attenzione ad una biforcazione e prendere la via di sinistra (... si divertono a togliere le frecce gialle).
Arriviamo a Chozas de Abajos (10,1km dal bivio)e poi a Villar de Mazarife (13,7 km dal bivio).

Elenco Albergue della tappa

clicca su ciascun albergue indicato sotto e apri la relativa scheda descrittiva.

    7km dopo León
  1. Albergue de Peregrinos Don Antonino y Doña Cinia. La Virgen del Camino
  2. Hostal Julio César
    ________________________

Percorso A > San Martín del Camino

    Valverde de la Virgen
  1. La casa del camino

    Villadangos del Páramo
  2. Albergue de peregrinos de Villadangos del Páramo

    San Martín del camino
  3. Albergue de peregrinos de San Martín del Camino
  4. Albergue Santa Ana
  5. Albergue Vieira
  6. Albergue La Casa Verde
    _____________________________

Percorso B > Villar de Mazarife(consigliato)

    Oncina de la Valdoncina
  1. Albergue El Pajar de Oncina

    Villar de Mazarife
  2. Albergue Casa de Jesús
  3. Albergue San Antonio de Padua
  4. Albergue Tío Pepe

- = ci sono limitazioni
- = temporaneamente Chiuso

<< tappa successiva --------------------------..........----------------------------------- tappa precedente >>

Questo sito non ha fini di lucro e non fa uso di cookie di profilazione, ma è possiblile che utilizzi dei cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi. I cookie sono minuscoli file che, a seconda del sito che si sta visitando, vengono memorizzati nel proprio computer dal programma di navigazione internet che si sta utilizzando (Chrome, FireFox, Internet Explorer, ecc.) e vi rimangono per un periodo di tempo indefinito. Ciò permette di salvare le impostazioni e preferenze e di conseguenza ricordare i dati di login per facilitare la ricerca. I cookie però, a tutela della propria PRIVACY, si possono cancellare e/o disabilitare seguendo le informazioni inserite nelle funzioni avanzate del programma (browser) utilizzato per navigare e fare le ricerche in internet. Tutti i loghi, nomi e marchi commerciali e le immagini riprodotte in questo sito sono dei rispettivi proprietari
> webmaster: Oriano Rinaldo - www.pellegrinibelluno.it <

web counter