Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.
WebCam cammino
CRTVG

-
- León (RTVCyl.es)
- Burgos (RTVCyl.es)
 
Non sempre le WebCam sono attive e funzionanti. Alcune sono "live" altre hanno tempi di risposta variabili.

Nelle ultime 24 ore sono arrivati a Santiago:
fare Refresh della videata o F5
stelediRolando

El Cristo de la mano tendida (a Furelos)

Questo Crocefisso, che non è molto grande (è alto all'incirca 50cm), è dawero unico.
Il Cristo infatti è attaccato alla croce con due soli chiodi: uno che fissa la mano sinistra e l'altro i piedi. La Sua mano destra, invece, è libera ed è tesa verso di te, come se si aspettasse che tu la prendessi.
Sa che sei stanco ... di pellegrini ne vede tanti e quindi, vuole darti un po' di sollievo come una mamma quando dà la mano al suo piccolo per aiutarlo a camminare.
Poi, siccome lo vedi appeso in modo che i Suoi piedi siano all'altezza dei tuoi occhi, sembra quasi invitare te - e solo te -
ad accettare, nel profondo del tuo cuore, se tenderGli o meno la tua mano.

Racconta la leggenda:
In una chiesa, un fedele aveva l'abitudine di confessarsi regolarmente al suo parroco.
Però, le sue confessioni sembravano (come d'altronde tutte le nostre) un po' come un disco rotto: sempre le stesse cosine e sempre lo stesso peccato grave.
"Basta! - gli disse, un giorno, in tono severo il parroco - non devi più prendere in giro il Signore. È l'ultima volta che ti do I'assoluzione per questi peccati ".
Ricordatelo bene!"
Ma pochi giorni dopo, il penitente era di nuovo là a confessare le sue solite mancanze e il suo solito peccato grave.
Il confessore perse davvero la pazienza, s'infuriò e gli disse:
"Ti avevo avvertito: non ti do l'assoluzione così imparerai..."
Profondamente awilito e colmo di vergogna, il povero uomo si alzò in silenzio.
Guardò il crocefisso che, appeso al muro, troneggiava sopra il confessionale e, proprio in quell'istante, lo vide animarsi e dire al sacerdote:
"Io ho dato la mia vita per questo mio figliolo, perciò se tu non lo assolvi, lo assolverò io". Poi, con immenso stupore, lo vide staccare il braccio destro dal legno della croce e sollevarlo lenlamente per tracciare nell'aria il segno dell'assoluzione dicendo:
"Io ti assolvo da tutti i tuoi peccati, nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo".
Da allora la mano è rimasta staccata dal chiodo della croce e pende verso il basso.

(dal libro di Jean-Charles Leroy: "Santiago de Compostela - oltre e tutto - ")

 

 


Questo sito non ha fini di lucro e non fa uso di cookie di profilazione, ma è possiblile che utilizzi dei cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi. I cookie sono minuscoli file che, a seconda del sito che si sta visitando, vengono memorizzati nel proprio computer dal programma di navigazione internet che si sta utilizzando (Chrome, FireFox, Internet Explorer, ecc.) e vi rimangono per un periodo di tempo indefinito. Ci˛ permette di salvare le impostazioni e preferenze e di conseguenza ricordare i dati di login per facilitare la ricerca. I cookie per˛, a tutela della propria PRIVACY, si possono cancellare e/o disabilitare seguendo le informazioni inserite nelle funzioni avanzate del programma (browser) utilizzato per navigare e fare le ricerche in internet. Tutti i loghi, nomi e marchi commerciali e le immagini riprodotte in questo sito sono dei rispettivi proprietari
> webmaster: Oriano Rinaldo - www.pellegrinibelluno.it <

web counter