Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione.
Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi.
WebCam cammino
CRTVG

-
- León (RTVCyl.es)
- Burgos (RTVCyl.es)
 
Non sempre le WebCam sono attive e funzionanti. Alcune sono "live" altre hanno tempi di risposta variabili.

Nelle ultime 24 ore sono arrivati a Santiago:
fare Refresh della videata o F5
stelediRolando

La leggenda della Fontana di Mojapan

El Fuente Mojapán si trova sul tragitto della tappa 11 del Camino Francés, salendo da Villafranca, sui Montes de Oca.
Un gruppo di pellegrini sulla via per Santiago de Compostela decise di passare la notte a Villafranca; al mattino, al risveglio, si accorsero che uno di loro era scomparso portando con sé il sacco con il poco cibo che possedevano: alcune croste di pane secco.
Cominciò la caccia al vagabondo fuggitivo, ma lo trovarono morente vicino alla Fontana del Mojapán. La leggenda jacopea narra che il pellegrino che rubò il pane, arrivato alla fontana, cercò di ammorbidirlo con l'acqua per poterlo mangiare, ma la fontana interruppe improvvisamente il flusso dell'acqua.
Il pellegrino, affamato, decise di schiacciare il pane e di mangiarne le briciole. La palla di pane, che gli si formava in bocca, però gli chiudeva la gola e ormai stava per soffocare, se non fossero giunti gli altri pellegrini.
Quando il gruppo arrivò alla Fontana del Mojapan e vi trovarono il compagno imbroglione, invece di punirlo per il furto, decisero di aiutarlo, onorando così l'apostolo San Giacomo, patrono dei pellegrini. Dicono che, nel momento esatto del perdono, dalla Fontana del Mojapan ricominciò a sgorgare l'acqua fresca per tutti i pellegrini.



Questo sito non ha fini di lucro e non fa uso di cookie di profilazione, ma è possiblile che utilizzi dei cookie tecnici e di terze parti per garantire una miglior esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione del sito, si acconsente all'utilizzo degli stessi. I cookie sono minuscoli file che, a seconda del sito che si sta visitando, vengono memorizzati nel proprio computer dal programma di navigazione internet che si sta utilizzando (Chrome, FireFox, Internet Explorer, ecc.) e vi rimangono per un periodo di tempo indefinito. Ci˛ permette di salvare le impostazioni e preferenze e di conseguenza ricordare i dati di login per facilitare la ricerca. I cookie per˛, a tutela della propria PRIVACY, si possono cancellare e/o disabilitare seguendo le informazioni inserite nelle funzioni avanzate del programma (browser) utilizzato per navigare e fare le ricerche in internet. Tutti i loghi, nomi e marchi commerciali e le immagini riprodotte in questo sito sono dei rispettivi proprietari
> webmaster: Oriano Rinaldo - www.pellegrinibelluno.it <

web counter